Fiamme Oro Rugby: 11^ giornata – Occasione persa per le Fiamme che non passano a Piacenza

30 gennaio 2021 – Piacenza – È stata battaglia vera sul terreno del “Beltrametti” di Piacenza, in occasione dell’11^ giornata del Peroni TOP10, tra Fiamme Oro e Lyons Piacenza, che danno vita ad un match sicuramente non bello ma particolarmente combattuto e deciso allo scadere.

Alla fine sono i padroni di casa ad aggiudicarsi la posta, battendo il XV della Polizia di Stato 10 a 8, punteggio che permette ai bianconeri allenati dall’ex azzurro Gonzalo Garcia di agganciare in classifica proprio le Fiamme, che conquistano il punto del bonus difensivo, al settimo posto a quota 16 punti.

Non è stato un match particolarmente esaltante sotto il profilo del gioco, con le Fiamme (decimate da assenze importanti per le convocazioni nelle Nazionali, nelle franchigie e per i molti infortuni patiti) che hanno cercato di contrastare in tutti i modi i piacentini, conducendo il match fino a un minuto dal termine: un’occasione persa e una sconfitta che lascia non poco amaro in bocca alla squadra allenata da Craig Green che, dal canto suo, aveva già avvertito che il Piacenza incontrato e battuto all’andata non sarebbe stato la stessa squadra che avrebbero affrontato oggi. E così è stato.

«È stato sicuramente un peccato perdere questa partita: abbiamo dato tutto ma, purtroppo, non è stato abbastanza – ha dichiarato coach Craig Green al termine degli 80 minuti – Non siamo abbiamo capitalizzato e il nostro vantaggio durante tutto il secondo tempo, anche per merito dei nostri avversari, non riuscendo a chiudere il match e, come spesso succede in questi casi, arriva la beffa finale. Partite come questa, giocate punto a punto e con uno score molto basso, alla fine vengono decise sempre da episodi, così come è successo a noi oggi».

Prossimo impegno per il XV della Polizia di Stato, domenica 7 febbraio in casa con il Calvisano dell’ex Gianluca Guidi.

La cronaca
Dopo sette minuti dal fischio d’inizio, un calcio di Katz scavalca la difesa ospite, sul pallone si avventa Ignacio Spinelli, ma l’ovale fa un rimbalzo nell’area di meta cremisi che favorisce la segnatura di Bruno. Katz trasforma e mette i primi 7 punti sul tabellino del match. Il campo sicuramente non favorisce il bel gioco e le due squadre si fronteggiano con continui capovolgimenti di fronte, mettendo in mostra soprattutto le difese. La risposta delle Fiamme arriva a 10 minuti dalla fine del primo tempo: penaltouche per i cremisi, si forma la maul e Niccolò Taddia schiaccia in meta. Solo cinque punti per gli ospiti, perché Filippo di Marco non riesce a centrare i pali da posizione defilata: due punti che, alla fine del match, faranno la differenza. Dopo 4 minuti dall’inizio della seconda frazione di gioco, gli uomini di Green riescono a mettere la testa avanti con Filippo di Marco che stavolta non fallisce il calcio e porta i suoi a +1: 7 a 8. Da questo momento, fino a pochi minuti dal termine, è vera e propria battaglia tra le due squadre, con le Fiamme che non concretizzano e i Lyons che tentano di ribaltare il risultato. I bianconeri, a dieci minuti dal termine, si stabiliscono all’interno dei 22 cremisi, con una serie infinita di mischie e pick and go a ridosso della linea di meta delle Fiamme. Al 79’ arriva la doccia fredda per il XV della Polizia di Stato: l’arbitro Schipani, dopo l’ennesima mischia sui 5 metri, fischia un fallo a favore dei padroni di casa che scelgono di calciare da posizione particolarmente agevole e Katz porta i suoi sul 10 a 8. La reazione delle Fiamme non si fa aspettare e gli ultimi minuti sono di pressing continuo sui padroni di casa, ma ormai non c’è più niente da fare: il pallone finisce nelle mani dei piacentini che lo calciano fuori per chiudere l’incontro.

Il tabellino

Piacenza, Stadio Walter Beltrametti – 30 gennaio 2021
Peroni TOP10, XI Giornata
Sitav Rugby Lyons v  Fiamme Oro Rugby Roma 10 8 (7-5)

Marcatori: p.t.  7’ mt Bruno tr Katz (7-0), 30’ mt Taddia (7-5
s.t. cp 44’ Di Marco (7-8), cp 79’ Katz (10-8)

Sitav Rugby Lyons: Biffi; Borzone, Paz (vcap), Bruno (cap), Via G; Katz, Via A; Petillo, Cissè, Bance (62’ Moretto); Tedeschi (51’ Lekic), Cemicetti; Scarsini (40’ Salerno), Cocchiaro (51’ Borghi), Acosta (64’ Cafaro)
All: Gonzalo Garcia

Fiamme Oro Rugby: Spinelli; Guardiano, Vaccari, Angelini, Forcucci; Di Marco (62’ Azzolini), Fusco (45’ Marinaro); Zago (cap.), Chianucci, D’Onofrio; Angelone, Fragnito; Iacob (58’ Tenga), Taddia (58’Kudin), Mariottini (58’ Iovenitti)
All: Craig Green

Arb.: Vincenzo Schipani (Benevento)
AA1: Clara Munarini (Parma)  AA2: Jaco Stephanu Erasmus (Treviso)
Quarto Uomo: Giuseppe Cilione (Reggio Emilia)

Cartellini: /

Calciatori:  Samuel Lee Katz 2/3 (Sitav Rugby Lyons), Filippo Di Marco  1/2 (Fiamme Oro Rugby Roma)
Note: Giornata fredda e coperta, terreno in perfette condizioni, partita disputata a porte chiuse
Punti conquistati in classifica:  Sitav Rugby Lyons 4; Fiamme Oro Rugby 1
Player of the Match: Luca Petillo (Sitav Rugby Lyons)

Cristiano Morabito – Responsabile della comunicazione Fiamme Oro Rugby

Fiamme Oro Rugby: 11^ GIORNATA PERONI “TOP10” – Le 23 Fiamme per la trasferta a Piacenza

Fiamme Oro Piacenza

29 gennaio 2021 – PiacenzaDopo il rotondo successo ottenuto sabato scorso nel derby con la Lazio, che ha smosso la classifica delle Fiamme proiettandole dalla penultima alla sesta posizione, il XV della Polizia di Stato torna in campo in cerca di conferme e di punti.

L’occasione sarà quella dell’11^ giornata di campionato, sabato 30 gennaio alle 14,30, in cui il team cremisi farà visita in trasferta ai Lyons Piacenza, unica squadra del TOP10 ad aver disputato finora tutte le partite e attualmente penultima in classifica a tre punti dalle Fiamme (che devono recuperare ancora tre match).

All’andata, sul campo dell’Acqua Acetosa, i Cremisi ebbero la meglio sugli emiliani con un punteggio netto (43 a 10), ma al “Beltrametti” coach Craig Green è consapevole che non incontrerà la stessa squadra battuta a novembre e che, nella stagione fin qui disputata, sul terreno di casa ha reso la vita difficile a tutti, conquistando anche “scalpi” eccellenti come quello del Rovigo capolista.

L’allenatore neozelandese sarà costretto a fare i conti con i numerosi infortuni e i molti giocatori che, tra Nazionale e franchigie, non saranno disponibili per almeno un mese: «Se vogliamo puntare in alto, le partite da vincere saranno proprio quelle come questa che giocheremo sabato – ha dichiarato il coach cremisi – anche se siamo consapevole che non sarà facile, sia per le nostre condizioni attuali sia perché il Piacenza non è la stessa squadra che abbiamo incontrato all’andata e sul suo campo non fa sconti a nessuno. Dobbiamo restare concentrati e continuare a mostrare i progressi fatti finora».

Sarà una formazione con molti cambi rispetto a sabato scorso quella che scenderà in campo a Piacenza: in prima linea spazio a Leonardo Mariottini, Niccolò Taddia e George Iacob, mentre in seconda Andrea Angelone farà coppia con Davide Fragnito; a flanker ci saranno Ugo D’Onofrio e Andrea Chianucci, insieme a Niccolò Zago a numero 8, ruolo che aveva già ricoperto quando militava nelle fila del Petrarca; confermata la coppia di mediani formata da Alessandro Fusco e Filippo Di Marco; alle ali, insieme ad Alessandro Forcucci rientra Alessio Guardiano, mentre i due centri saranno Marcello Angelini e Ludovico Vaccari; a estremo ci sarà, come di consueto, Ignacio Spinelli. In panchina andranno Alain Moriconi, Stefano Iovenitti, Roberto Tenga, Amar Kudin, Andrea Faccenna, Simone Marinaro (Lorenzo Masato), Maicol Azzolini e Matteo Gabbianelli (Alessio Crea).

Direzione di gara assegnata al beneventano Vincenzo Schipani, insieme ai due assistenti, Clara Munarini e Francesco Russo, e al quarto uomo, Mirco Sergi.

La probabile formazione

Spinelli; Guardiano, Vaccari, Angelini, Forcucci; Di Marco, Fusco; Zago (cap.), Chianucci, D’Onofrio; Angelone, Fragnito; Iacob, Taddia, Mariottini
A disposizione: Moriconi, Iovenitti, Tenga, Kudin, Faccenna, Marinaro (Masato), Azzolini, Gabbianelli (Crea)

Cristiano Morabito – Responsabile della comunicazione Fiamme Oro Rugby

Fiamme Oro Rugby: 10^ giornata PERONI top10 – Il Derby della Capitale è cremisi: battuta la Lazio 61-16

IL DERBY DELLA CAPITALE È CREMISI: BATTUTA LA LAZIO 61-16

23 gennaio 2021 – RomaCon nove mete le Fiamme si aggiudicano il Derby della Capitale battendo nettamente la Lazio con un perentorio 61 a 16, in occasione della X giornata del “Peroni TOP10”.

Un match mai in discussione quello che si è giocato oggi al CPO “Giulio Onesti”, con il XV della Polizia di Stato sempre padrone del campo e che ha comandato i giochi dal primo all’ultimo minuto.

Dunque, una prestazione maiuscola nella quale le Fiamme hanno mostrato i muscoli e il proprio potenziale, andando a segno con tutti i reparti e senza mai disunirsi anche in occasione delle tre inferiorità numeriche, concedendo in queste agli avversari, in superiorità di ben due elementi, solo tre punti.

Alla fine sono cinque i punti conquistati dalla compagine Cremisi che la proiettano al sesto posto in classifica, a soli tre punti dal Mogliano, e le fanno abbandonare la penultima posizione alla quale era relegata da troppo tempo, aggiungendo un +1 al conto delle vittorie in campionato che salgono a tre su sette incontri disputati e con tre partite ancora da recuperare, tra le quali anche l’andata del derby con i biancocelesti

«È stato importante segnare così tante mete, soprattutto perché sono state realizzate da tutti i reparti della squadra e questo è un bel segnale per il gruppo – ha dichiarato coach Craig Green al termine del match – Unico neo di una partita quasi perfetta è stato rappresentato dai tre gialli che abbiamo subito, ma che comunque non hanno inciso particolarmente sulla prestazione. Oggi sono scesi in campo ragazzi che, finora, hanno giocato meno rispetto ad altri e sono particolarmente contento della loro risposta: il messaggio che è stato recepito è che in questa squadra non esistono solo quindici titolari, ma che tutti devono lottare per conquistarsi un posto per il sabato. E questa è una competizione sana e che soprattutto stimola a fare il meglio possibile chi il sabato resta fuori dai 23».

Prossimo impegno per il XV della Polizia di Stato, sabato 30 gennaio a Piacenza, in occasione dell’XI giornata di Campionato e prima di ritorno.

La cronaca È la Lazio ad aprire le marcature, dopo i primi costantemente nella metà campo cremisi, con Montemauri che centra i pali 0-3, ma la risposta delle Fiamme è quasi immediata: Ignacio Spinelli intercetta un pallone a centrocampo e si invola in solitaria a schiacciare oltre la linea; Filippo Di Marco trasforma il calcio e fa 7 a 3 al 9’. Al 14’, dopo una serie di pick and go sulla linea di meta biancoceleste, il pallone esce sulla destra e Michael Mba lo raccoglie e schiaccia di nuovo; Filippo Di Marco centra ancora i pali e il XV della Polizia di Stato va a +11. Passano meno di dieci minuti e arriva la terza meta cremisi: stavolta è Ugo D’Onofrio a segnare in mezzo ai pali e con Filippo Di Marco che non fallisce la trasformazione, le Fiamme fanno 21 a 3. Al 27’ la Lazio accorcia le distanze con Montemauri dalla piazzola (21-6): gli ospiti premono molto, costringono i cremisi in difesa e a farne le spese è Alessandro Fusco che rimedia un cartellino giallo al 30’. Non basta e al 34’ le Fiamme restano addirittura in 13: stavolta è George Iacob ad andarsi a sedere in panca cattivi. I biancocelesti non capitalizzano in pieno la doppia superiorità numerica, se non con un calcio di Montemauri che chiude il primo tempo sul 21 a 9. Al rientro in campo, dopo poco più di 5 minuti di gioco, arriva la meta-bonus: dopo una ruck sul lato sinistro è il capitano di giornata Alain Moriconi ad aggiungere altri 5 punti allo score, che diventano 7 con la trasformazione di Filippo Di Marco: 28 a 9. Diventano cinque le mete cremisi al 53’ e stavolta è Niccolò Zago che raccoglie il pallone e lo deposita tra i pali: Filippo Di Marco calcia e porta le Fiamme sul 35 a 9. Al 61’ da una penaltouche nasce l’azione della sesta meta cremisi: dalla ruck che si forma in seguito alla touche, sbuca Niccolò Taddia che segna e Maicol Azzolini, subentrato da poco a Filippo Di Marco, centra i pali e fa 42 a 9. Passano sei minuti e Michael Mba intercetta un pallone all’altezza dei 22 cremisi, andando a segnare in solitaria la sua personale doppietta che gli varrà il titolo di “Player of the match”: Maicol Azzolini calcia e porta le Fiamme a +40. Al 69’ le Fiamme restano di nuovo in 14, con il giallo dato dall’arbitro Liperini a Davide Fragnito. Il XV della Polizia di Stato è inarrestabile anche in inferiorità numerica e al 72’ arriva l’ottava meta cremisi: stavolta è Cristian Lai che resiste a due placcaggi prima di deporre il pallone oltre la linea. Altri 5 punti per i cremisi, perché la trasformazione di Maicol Azzolini va a stamparsi sul palo destro: 54-9. C’è ancora tempo per segnare e le Fiamme non lo sprecano con Matteo Cornelli che schiaccia in meta; stavolta Maicol Azzolini non sbaglia e porta lo score sul 61 a 9. In chiusura arriva la meta della bandiera per i biancocelesti con Di Roberto; la trasformazione di Valsecchi fissa il punteggio finale sul 61 a 16.

Il tabellino

Roma, CPO “Giulio Onesti” – sabato 23 gennaio 2021, ore 15.00
Peroni TOP10, X giornata
Fiamme Oro Rugby v Lazio Rugby 1927 (21-9) 61-16

Marcatori: p.t. 6’ cp Montemauri (0-3), 9’ m. Spinelli tr Di Marco (7-3), 14’ m. Mba tr Di Marco (14-3), 23’ m. D’Onofrio tr Di Marco (21-3), 27’ cp Montemauri (21-6), 40’+1’ cp Montemauri (21-9); s.t. 47’ m. Moriconi tr Di Marco (28-9), 53’ m. Zago tr Di Marco (35-9), 61’ m. Taddia tr Azzolini (42-9), 67’ m. Mba tr Azzolini (49-9), 72’ m. Lai (54-9), 76’ m. Cornelli tr Azzolini (61-9), 80’ m. Di Roberto tr Valsecchi (61-16)

Fiamme Oro Rugby: Spinelli (59’ Masato); Mba, Gabbianelli (60’ Forcucci), Vaccari, Lai (35’-41’ Tenga); Di Marco (54’ Azzolini), Fusco; Faccenna (47’ Cornelli), D’Onofrio, Chianucci; Stoian (68’ Angelone), Fragnito; Iacob (62’ Tenga), Moriconi (cap.) (49’ Taddia), Mariottini (49’ Zago)
all. Craig Green

Lazio Rugby 1927: Bonavolontà; Di Giammarco, Baffigi, Gianni, De Gaspari; Montemauri (55’ Valsecchi), Cristofaro (54’ Esteki); Wagner, Marucchini (49’ Gisonni), Asoli (49’ Di Roberto); Delorenzi (cap) (54’ Colangeli), Damiani (59’ Paparone); Liguori (54’ Leiger), Ferrara, Zileri (55’ Giusti)
all. Carlo Pratichetti

arb. Matteo Liperini (Livorno)
AA1 Franco Rosella (Roma)
AA2 Dario Merli (Ancona)
Quarto uomo: Edoardo Meo (Roma)

Cartellini: giallo al 30’ ad Alessandro Fusco (Fiamme Oro Rugby), giallo al 34’ a George Iacob (Fiamme Oro Rugby), giallo al 69’ a Davide Fragnito (Fiamme Oro Rugby)
Calciatori: Montemauri (Lazio Rugby 1927) 3/3, Di Marco (Fiamme Oro Rugby) 5/5, Azzolini (Fiamme Oro Rugby) 3/4, Valsecchi (Lazio Rugby 1927) 1/1
Note: Giornata soleggiata e ventilata. Terreno in perfette condizioni. Partita giocata a porte chiuse nel rispetto delle norme anti COVID-19.
Punti conquistati in classifica: Fiamme Oro Rugby 5 – Lazio Rugby 1927 0
Peroni Player of the match: Michael Mba (Fiamme Oro Rugby)

 

Cristiano Morabito – Responsabile della comunicazione Fiamme Oro Rugby

Fiamme Oro Rugby: 10^ giornata PERONI top10 – Le 23 Fiamme scelte per il Derby della capitale

22 gennaio 2021 – Roma – È finalmente “Derby della Capitale” tra Fiamme e Lazio. Sabato 23 gennaio alle 15, sempre sul campo dell’Acqua Acetosa a causa dell’indisponibilità del sintetico della Caserma “Stefano Gelsomini”, in occasione della 10^ giornata (prima del girone di ritorno) del “Peroni TOP10”, il XV della Polizia di Stato affronterà i cugini biancocelesti dopo ben due incontri rinviati causa Covid-19, uno in Coppa Italia e l’altro in campionato.

I Cremisi sono reduci dalla sconfitta casalinga di misura subita sabato scorso dal Rovigo, in un incontro che ha comunque mostrato i passi in avanti fatti dalla formazione guidata da Green, sia dal punto di vista del gioco che da quello della mentalità, ma che comunque ha portato in dote solo un punto per una classifica che, attualmente, vede le Fiamme in penultima posizione con 10 punti (ma con tre giornate ancora da recuperare), proprio sopra la Lazio fanalino di coda e ancora ferma al palo.

Un match, quello di sabato con i biancocelesti, da non sottovalutare per i Cremisi e coach Craig Green mette in guardia i suoi: «Il fatto che la Lazio sia ancora a zero punti in classifica è un qualcosa che non dobbiamo prendere assolutamente sotto gamba, per due motivi principali: i biancocelesti sono a caccia dei primi punti in campionato e un derby potrebbe essere l’occasione migliore per un rilancio, poi perché, nonostante la sconfitta nel match con Colorno rimediata dell’ultima uscita, hanno mostrato di essere cresciuti e, infine, aggiungerei che come da tradizione i derby, indipendentemente dalla posizioni in classifica occupate, sono da sempre partite a sé stanti, nelle quali entrano in gioco più fattori, non da ultimo quello della supremazia cittadina da conquistare. Dovremo, dunque, essere molto concentrati e riportare in campo quella mentalità che abbiamo dimostrato nelle ultime partite che abbiamo giocato».

Questi i 23 giocatori scelti dallo staff cremisi per il Derby della Capitale: in prima linea ci saranno i due piloni, Leonardo Mariottini e George Iacob, insieme al tallonatore Alain Moriconi, che sarà anche il capitano di giornata; in seconda faranno coppia Cristian Stoian e Davide Fragnito, mentre in terza i due flanker saranno Ugo D’Onofrio e Andrea Chianucci, con Andrea Faccenna a chiudere il pack con il numero 8; i due mediani saranno Alessandro Fusco e Filippo Di Marco e alle ali sarà la volta di Cristian Lai e Michael Mba; a centri ci saranno Matteo Gabbianelli e Ludovico Vaccari e, a chiudere la formazione con la maglia numero 15, scenderà in campo Ignacio Spinelli. In panchina andranno Niccolò Taddia, Niccolò Zago, Roberto Tenga, Andrea Angelone, Matteo Cornelli, Lorenzo Masato, Maicol Azzolini e Alessandro Forcucci.

Arbitrerà l’incontro il livornese Matteo Liperini, con gli assistenti, Rosella e Merli, e il quarto uomo, Meo.

La probabile formazione Spinelli; Mba, Vaccari (v. cap.), Gabbianelli, Lai; Di Marco, Fusco; Faccenna, D’Onofrio, Chianucci; Stoian, Fragnito; Iacob, Moriconi (cap.), Mariottini

A disposizione: Taddia, Zago, Tenga, Angelone, Cornelli, Masato, Azzolini, Forcucci

 

Cristiano Morabito – Responsabile della comunicazione Fiamme Oro Rugby

Fiamme Oro Rugby: 8^ giornata PERONI top10 – Le Fiamme rialzano la testa ed Espugnano Mogliano

09 gennaio 2021 – Mogliano Veneto (TV) – Le Fiamme finalmente tornano a vincere e lo fanno in trasferta, battendo 23 a 17 il Mogliano, in un match con il punteggio quasi sempre in equilibrio e le due squadre che si sono affrontate a viso aperto senza mai risparmiarsi.

Stavolta, il XV della Polizia di Stato ha mostrato maggiore solidità rispetto agli avversari, soprattutto dal punto di vista della mentalità e della voglia di portare a casa il match.

Un risultato, quello di oggi, che permette ai Cremisi, reduci da tre sconfitte consecutive, di rifiatare e di aggiungere quattro punti ad una classifica che li vedeva relegati in penultima posizione con soli 5 punti all’attivo.

La squadra allenata da Craig Green ha saputo reggere il confronto fino alla fine, credendo nella vittoria anche nei momenti più difficili, come quando ha giocato parte del primo tempo in inferiorità numerica o nella seconda frazione di gioco quando i padroni di casa sono andati in vantaggio: le Fiamme hanno mantenuto costante il contatto con gli avversari, rispondendo colpo su colpo e alla fine del match hanno saputo amministrare al meglio i minuti restanti, senza mai disunirsi e senza permettere agli avversari di enrare in possesso del pallone fino al fischio finale.

«Avevamo bisogno di questa vittoria e non abbiamo mai smesso di crederci per tutti gli 80 minuti, anche quando siamo stati in difficoltà – ha dichiarato coach Craig Green al termine del match – È stata dura e sapevamo che sarebbe stata così; la chiave di questa vittoria è stata proprio la volontà che abbiamo messo in campo e la voglia di portarsi a casa finalmente una vittoria. Durante la settimana scorsa ci siamo allenati molto bene, devo anche dire meglio del solito, e i frutti di tutto quel che abbiamo fatto li abbiamo colti oggi con questa vittoria: questa è la prova che se ci si prepara bene i risultati prima o poi arrivano sicuramente. Ne avevamo bisogno, soprattutto in vista dei prossimi impegni che ci aspettano, a cominciare da quello di sabato prossimo a casa nostra con Rovigo».

Con i quattro punti conquistati, le Fiamme Oro Rugby salgono a quota 9 in classifica con tre partite da recuperare.

La cronaca Partono con il piede sull’acceleratore le Fiamme che al 5’ sbloccano subito lo score con una bella azione finalizzata da Ignacio Spinelli; Filippo Di Marco trasforma e fa 0-7. Passano poco più di 20 minuti e i padroni di casa fanno salire la pressione sui Cremisi e al 27’, dopo lunghi minuti passati nei 5 metri delle Fiamme, la squadra di Green resta in 14 per il giallo rimediato da Matteo Nocera. Il Mogliano approfitta subito del vantaggio numerico e al 29’ pareggia con l’ex azzurro Paul Derbyshire e la trasformazione di Ormson: 7-7. Al 35’ il XV della Polizia di Stato rimette la testa avanti grazie ad una punizione di Filippo Di Marco, al quale due minuti dopo risponde Ormson che manda al riposo le due squadre sul 10 a 10. La seconda frazione di gioco si apre con i padroni di casa che al 3’ assestano subito un duro colpo alle Fiamme andando in meta con Dal Zilio, in solitaria sul lato destro del campo dopo una bella azione alla mano; Ormson trasforma e porta i suoi a +7. Al 49’ è ancora Ormson ad avere sui piedi l’occasione per allungare, ma la punizione dell’argentino si stampa sul palo. Nove minuti dopo le Fiamme accorciano le distanze con Filippo Di Marco che centra i pali e fa 17-13. Nel momento di maggior sofferenza per le Fiamme, con il Mogliano costantemente nella metà campo cremisi, arriva la zampata degli ospiti: Alessio Guardiano intercetta un pallone all’altezza dei 22 e si invola in solitaria per quasi 80 matri a schiacciare il pallone in mezzo ai pali; Filippo Di Marco trasforma il calcio e porta le Fiamme a + 3: 17-20. Gli ultimi minuti vedono gli ospiti nella metà campo avversaria con il cronometro che corre e all’82’ l’arbitro Piardi fischia un calcio per le Fiamme che Alessandro Fusco trasforma e chiude il match con il XV della Polizia di Stato che porta a casa la prima vittoria in trasferta della stagione.

Il Tabellino

Mogliano Veneto – Stadio “Maurizio Quaggia” – Sabato 9 Gennaio 2021

Top 10, VIII giornata

MOGLIANO RUGBY 1969 v FIAMME ORO RUGBY 17– 23 (10-10)

Marcatori: pt. 5′ m. Spinelli tr. Di Marco (0-7), 28′ m. Derbyshire tr. Ormson (7-7), 33′ c.p Di Marco (7-10), 35′ c.p Ormson (10-10)

st. 43′ m. Dal Zillio tr. Ormson (17-10) 58′ cp. Di marco (17-13) 70′ m. Guardiano tr. Di Marco (17-20) 80′ cp fusco (17-23)

MOGLIANO RUGBY 1969: Abanga; Dal Zilio, Cerioni, Zanatta (59′ Pratichetti), Guarducci (v. Cap.); Ormson, Garbisi (72′ Piva); Derbyshire, Corazzi (Cap.), Lamanna; Sutto (59’Baldino), Bocchi (69′ Finotto); Ceccato N., Bonanni (69′ Ceccato A.), Garziera

all.: Salvatore Costanzo

FIAMME ORO RUGBY:Spinelli; Guardiano, Vaccari, Gabbianelli (66′ Mba), Forcucci (27′-38′ Iacob); Di Marco (78′ Masato), Marinaro (54′ Fusco); Cornelli, Cristiano (Cap.), Chianucci; Stoian, Fragnito (50′ D’Onofrio); Nocera (72′ Iacob), Kudin (50′ Moriconi), Iovenitti (72′ Mariottini)

all: Green

Arb.Piardi (Brescia)

AA1 Vedovelli (Sondrio),AA2 Erasmus (Treviso)

Quarto Uomo: Merendino (Udine)

Cartellini: 27′ giallo Nocera (Fiamme Oro Rugby)

Calciatori: Ormson 3/4 (Mogliano Rugby 1969); Di Marco 4/4 (Fiamme Oro Rugby) Fusco 1/1

Note: Pomeriggio sereno, temperatura non molto fredda, terreno di gioco appesantito ma in discrete condizioni, partita disputata a porte chiuse per emergenza Covid-19.

Punti conquistati in classifica: Mogliano Rugby 1969 1; Fiamme Oro Rugby 4

Player of the match: Di Marco (Fiamme Oro Rugby)

Cristiano Morabito – Responsabile della comunicazione Fiamme Oro Rugby

Fiamme Oro Rugby: 7^ giornata PERONi top10 – Le 23 fiamme scelte per il match con il Valorugby

18 dicembre 2020 – Roma – Dopo il rinvio del match con il Viadana per alcuni sospetti casi Covid, le Fiamme tornano in campo sabato 19 dicembre, in occasione della 7^ giornata del “Peroni TOP10”, per incontrare in casa il Valorugby Emilia.

Kickoff previsto per le 15, sempre al CPO “Giulio Onesti” dell’Acqua Acetosa, a causa dei lavori di rifacimento del campo di Ponte Galeria, con le due squadre che, attualmente, si trovano a pari punti (5) nella parte bassa della classifica: i Cremisi che contano tre match da recuperare (Lazio, Petrarca e Viadana) e gli emiliani ben quattro.

Sarà una partita più che importante per la squadra allenata da Green, chiamata a riscattarsi dopo le due sconfitte consecutive subite in trasferta a Calvisano e in casa con il Colorno, per rilanciarsi nella corsa alle prime quattro posizioni, ancora pienamente raggiungibili.

«Il Valorugby è una squadra molto fisica, per certi versi molto simile al Calvisano e, come del resto noi, ha tanta voglia di scendere in campo con continuità in questo campionato che, a causa della pandemia, è particolarmente spezzettato e non consente di mantenere una certa regolarità – ha dichiarato l’allenatore neozelandese delle Fiamme – Dopo la sconfitta con il Colorno, abbiamo lavorato tanto proprio per cercare di correggere certi difetti che abbiamo evidenziato sul campo. Devo dire che, in questi giorni, ho notato un cambiamento di mentalità nella mia squadra e un atteggiamento particolarmente positivo. Domani sono sicuro che potremo verificarlo anche sul campo».

Alcuni cambiamenti nella formazione che scenderà in campo con il Valorugby, dovuti sia ad alcuni infortuni patiti in settimana, sia al rientro di alcuni giocatori dalle franchigie e dalla convalescenza.

La prima linea sarà appannaggio di Niccolò Zago, Amar Kudin e Matteo Nocera, mentre in seconda, insieme a Ugo D’Onofrio, rientra Cristian Stoian, dopo l’esperienza in Azzurro; in terza linea sarà la volta di Andrea Chianucci e Andrea Faccenna, con Matteo Cornelli a numero 8; in cabina di regia ci sarà Simone Marinaro a 9, mentre all’apertura, dopo un lungo infortunio, rientrerà Maicol Azzolini che per l’occasione indosserà i gradi di capitano; Alessandro Forcucci e Ludovico Vaccari saranno i due centri e, a completare la linea dei trequarti, ci saranno Alessio Guardiano e Cristian Lai alle ali e Ignacio Spinelli a numero 15. Alcuni dubbi che coach Green scioglierà non prima di domani per chi siederà sulla panchina, che sarà composta da Stefano Iovenitti (o Leonardo Mariottini), Niccolò Taddia (o Alain Moriconi), Alessandro Vannozzi, Davide Fragnito, Andrea Angelone (o Andrea De Marchi), Lorenzo Masato, Filippo Di Marco e Marcello Angelini (o Michael Mba).

Ad arbitrare l’incontro sarà il fischietto bresciano Andrea Piardi, con i due assistenti, DìElia e Pacifico, e il quarto uomo, Meo.

La probabile formazione

Spinelli; Lai, Vaccari, Forcucci, Guardiano; Azzolini (cap.), Marinaro; Cornelli, Faccenna, Chianucci; Stoian, D’Onofrio; Nocera, Kudin, Zago
A disposizione: Taddia/Moriconi, Iovenitti/Mariottini, Vannozzi, Fragnito, Angelone/De Marchi, Masato, Di Marco, Angelini/Mba

 

Cristiano Morabito – Responsabile della comunicazione Fiamme Oro Rugby